Statua della Libertà

SEARCH HOTELS


Arrival
Departure

Info:

alcune informazioni utili per visitare New York

Leggi »

News

Assistenza clienti

Assistenza Clienti


La Statua della Libertà

 

La Statua della Libertà

"La Libertà che illuminare il mondo", meglio conosciuta come Statua della Libertà, è un monumento nazionale che oggi è popolare più che mai, un simbolo universale di libertà democratiche.
La sua dimensione è impressionante. Si staglia nel cielo con i suoi 46m di altezza su un  piedistallo di 27m e misura 10.7m alla vita. La sua bocca, non sorridente, è larga 1 metro.

Ufficialmente, la statua è nelle acque del New Jersey, ma è stata inclusa nello stato di New York e ha anche un codice postale di New York City.
Il sito della statua (5.5 ettari) è stato chiamato Liberty Island nel 1956. Originariamente chiamata Oyster Island, è diventata Love Island nel 1670. Durante la rivoluzionaria è stata chiamata Kennedy's Island e nel 1841, quando un forte è stato costruito su questa isola, è diventata Fort Wood. Il muro a forma di stella intorno alla base è la parte dell’ex Fort Wood che serviva a difendere la città di New York tra il 1841 e il 1877.

La Statua della Libertà


Nel 1986 la statua, che è stata dichiarato monumento nazionale nel 1924, subì un grande programma di restauro. Si trovava sull’isola da ben 100 anni ed era stata realizzata 12 anni prima, quando la scultore francese Frederic Auguste Bartholdi iniziò a interpretare il progetto di Alexandre Gustave Eiffel, famoso per la sua Torre Eiffel.
Si ritiene che lo scrittore francese Edouard de Laboulaye abbia avuto l'idea di costruire la statua, al momento del centenario gli Stati Uniti nel 1876. Ritenne che l’alleanza del 1778 tra la Francia e gli Stati Uniti dovesse essere opportunamente commemorata. Eiffel si mise così all’opera, disegnando un primo scheletro di ferro e Bartholdi in seguito realizzò la statua seguendo il progetto del maestro ed usando fogli di rame con spessore di mezzo-pollice.
La statua, pagata dai francesi, richiese 10 anni per la sua costruzione. Nel 1884 fu smantellata, messi dentro a delle grandi casse, caricata sulla nave francese Isre e, infine, riassemblata e montata sul suo piedistallo, pagato dagli americani, nel 1886.
Fu inaugurata dal presidente Grover Cleveland il 28 Ottobre dello stesso anno e da allora da il suo benvenuto a tutte le nave che entrano nel porto di New York.

Per milioni di immigrati la statua, con il suo baccio destro di 13 metri, rappresentò la prima immagine che ebbero dell’America.

La Statua della Libertà


Per visitare la statua è necessario acquistare un biglietto "ad appuntamento" con almeno 48 ore di anticipo, se non si vuole passare 2 o 3 ore presso la biglietteria e poi in coda in attesa del primo traghetto disponibile.
È possibile farlo online (vedi www.statueofliberty.org per maggiori informazioni) o chiamando i numeri 1-866-STATUE4 o (212) 269 5755.
Le partenze avvengono al South Ferry di Battery Park, nella punta meridionale di Manhattan.
Le disposizioni di sicurezza in questi ultimi anni sono ovviamente molto rigorose e non vi sarà consentito portare borse molto ingombranti con voi. Una volta all’interno della statua, potrete scoprire tutto sulla sua storia e la sua incredibile costruzione.
Sarete poi condotti sulla sua vetta dopo una corsa in ascensore e una salita finale di un 24 scalini, per raggiunge l'osservatorio. Senza un biglietto prenotato in anticipo, vi sarà consentito visitare l’isola, partecipare ad un tour guidato con un ranger, vedere alcune mostre e godere del negozio e ristorante, ma non potrete accedere all’interno della statua stessa.

Apertura: tutti i giorni, 9-17 (un po’ più a lungo in estate).
Chiuso: 25 dicembre
Metropolitana: 4 e 5 per Bowling Green o N e R per Whitehall.